TIM e Il mistero del debito sulle prepagate.

Recentemente m’è capitato un fatto davvero curioso: ho scoperto che le schede prepagate dei cellulari possono generare debito!

Anni fa, quando le prepagate furono messe in commercio, ritenni che fossero un’ottima alternativa ai contratti. Il concetto basilare della PREpagata è che PRIMA di poter effettuare una chiamata, l’utente è tenuto a versare una certa quota al gestore di telefonia mobile e in cambio di quella quota il gestore si impegna a fornire servizi equivalenti. A differenza dell’abbonamento, la prepagata ha un grande pregio per chi non coltiva gli euro nell’orto di casa: l’utente sa quanto potrà spendere prima ancora di chiamare. Se l’utente ricarica di 10 euro potrà spendere al massimo 10 euro, dopodiché le conversazioni verranno terminate e l’utente sarà costretto a ricaricare…o a farsi richiamare!

E invece no!

Recentemente ho scoperto che le prepagate possono generare debito. L’operatore (nel mio caso TIM) può decidere di mutare radicalmente i termini dell’accordo con il cliente, trasformando una PRE-pagata in una POST-pagata, ossia in una sorta di carta di credito, che il cliente rimborserà con la prossima ricarica.

La mia pur superficialissima esperienza mi ha permesso di notare un denominatore comune con qualsiasi istituto di credito: nessuno fa credito senza garanzie (ovviamente, aggiungerei). Quando ci si indebita è normale che i nostri creditori si aspettino che il debito venga onorato, altrimenti il rischio per loro sarebbe enorme.

TIM invece non s’aspetta che il debito venga onorato, ma se uno lo onora ne approfitta e si piglia i soldi che puo’.

Cos’è successo? Pare che dal mio cellulare siano partite alcune connessioni al WAP e che qeste siano costate un bel po’ di soldini. L’ultima di queste connessioni, addirittura, è costata poco meno di 30,00 euro per un traffico di poco più di 700 kilobytes (per intenderci, meno di un mega, ma se le tariffe del wap sono queste e l’utente ne è informato, anche se sono esose, non ci si puo’ certo lamentare).

Ora viene il bello: nonostante il mio credito prepagato avesse ad un certo punto raggiunto quota 0 e nonostante quindi io non avessi più diritto ad effettuare connessioni, la TIM non s’è premurata di disconnettermi né di avvisarmi che avevo azzerato il credito. Arrivato a quota -36,95 euro, un messaggio della TIM mi avvisava che il mio credito “STAVA PER terminare”.

Non sono un genio della matematica, ma credo che chiunque si aspetti che quando il credito STA PER terminare non sia ancora terminato. E’ come se durante la messa in memoria di un uomo venuto a mancare tre mesi prima, un medico s’avvicinasse alla vedova e le sussurrasse all’orecchio: “Signora, suo marito sta per morire”.

Bizzarro, no?

Quando arrivò questo messaggio non veritiero, non avevo tempo di stare a controllare perché il credito dell’ultima ricarica (che di solito mi dura un mese e mezzo) si fosse prosciugato in 4/5 giorni ed avevo necessità di usare il telefono, quindi ho ricaricato di 30 euro senza pensarci su troppo e rimandando i controlli all’indomani.

Dopo pochi minuti mi è arrivato un sms della TIM che mi informava che i miei 30 euro erano stati ricevuti e che il mio nuovo credito era di…ZERO euro.

Al che, nonostante non avessi tempo, m’è toccato telefonare al 119 per avere qualche spiegazione. L’operatore, serafico, mi ha comunicato che in realtà i messaggi che informano l’utente del credito residuo possono falsificare un po’ la realtà e, nel caso il credito sia minore di zero, ossia sia negativo, ossia non sia più credito, ma DEBITO, la TIM preferisce non informare l’utente, ma fargli credere che sulla prepagata ci siano solo 0 euro (o che il credito stia per terminare).

Molto bizzarro, no?

L’operatore del 119 mi informa anche che il problema del debito è dovuto al fatto che i sistemi informatici della TIM non sono in grado di calcolare il costo delle connessioni in tempo reale (e che quindi un disservizio della TIM deve gravare sulle tasche dell’utente), che dopo la ricarica di 30 euro appena effettuata io devo ancora 6,95 euro alla TIM per estinguere il mio debito e agginunge infine l’informazione più bizzarra: se voglio, posso azzerare il mio debito mandando un fax al numero 800600119. Mi informa anche che a sua memoria sono stati azzerati debiti ben più pesanti del mio, anche di alcune centinaia di euro.

Ma se il debito si puo’ azzerare semplicemente chiedendolo…come mai la TIM non lo azzera da sé? E se la TIM non è in grado di calcolare in tempo reale i costi effettivi delle chiamate, perché mai non migliora i propri sistemi informatici? La risposta è in una domanda antica: cui prodest?

Al momento le mie intenzioni sono quelle di capire se sia legale o meno che i termini del “contratto” con TIM possano essere mutati senza che l’utente ne sia informato, e se sia lecito indebitare una persona che ha scelto appositamente l’approccio della perpagata proprio per non avere brutte sorprese. Ovviamente richiederò che la TIM azzeri il mio debito, e che mi restituisca i soldi che s’è ciucciata grazie al messaggio (dis)informante riguardo al credito che STAVA PER terminare.

Ho letto in rete che molta gente s’è trovata nelle mie stesse condizioni e a tutti questa faccenda della POST-pagata suona strana. E’ vero che nelle norme d’uso delle prepagate, al punto 3, la TIM scrive: “Qualora il traffico effettuato dovesse superare l’importo del traffico prepagato disponibile, Telecom procederà all’addebito di tale differenza in occasione della prima ricarica”, ma è anche vero che quest’affermazione è incompatibile con la precedente, al punto 1: “Il Cliente potrà effettuare chiamate con l’acquisto di traffico prepagato; esauritosi il traffico, salvo il caso di ricarica, sarà esclusivamente possibile ricevere chiamate in entrata” che è anche più vicino alla logica di una prepagata.

Esauritosi il traffico, al cliente dev’essere impedita qualsiasi connessione a pagamento, a meno che il cliente non scelga in maniera consenziente di indebitarsi con la TIM, attraverso servizi come SOS Ricarica (la cui esistenza sarebbe inutile, se fosse normale generare debito sulle prepagate).

Presto invierò una lamentela alla TIM e diverse copie di questa lamentela a alle varie associazioni consumatori, polizia postale et similia.

Se qualcuno di voi s’è trovato in una situaizone simile alla mia, o se ha qualche informazione che mi puo’ essere d’aiuto, o se ha conoscenze legali tali da evidenziare l’illogicità palese del pagamento posticipato di una prepagata, lo prego di mettersi in contatto con me. Sarebbe carino anche operare in gruppo, magari. Non sia mai ottenessimo gli stessi risultati che ottenemmo tempo fa con l’abolizione dei costi delle ricariche!

Cliccando sul link qui a fianco potrete leggere la Lettera di lamentela per la TIM che ho scritto.

Tanto per farvi fare un giro istruttivo all’interno di questa bella vicenda, vi segnalo alcuni blog in cui ho letto di situazioni simili a quella da me descritta:

Annunci

Tag: , , , , ,

29 Risposte to “TIM e Il mistero del debito sulle prepagate.”

  1. MadMark Says:

    MMm.. la mia esperienza con la TIM risale a prima del 2000 ed è cessata bruscamente quando dal mio credito sparirono misteriosamente 7.000 lire. Regalai il numero a mia sorella e passai immediatamente alla Vodafone, che a quei tempi si chiamava ancora Omnitel.

    I miei rapporti con il cellulare sono ridotti allo strettissimo necessario, ma non ho mai avuto questo tipo di strani fenomeni. Quando il credito si esaurisce l’unica cosa che puoi fare è ricorrere al servizio SOS Ricarica da 3 euro che ti vengono scalati dalla ricarica successiva. Quando ti rivolgi a questo servizio vieni informato chiaramente di questa cosa.

    (welcome back)

  2. racchio Says:

    Se dopo le 7.000 lire sparite la TIM t’ha mandato un SMS con su scritto “vualà” allora era solo un divertentissimo numero di prestidigitazione! Proprio non hai il senso dello houmor tu eh? 😉

    La tua citazione di SOS Ricarica è pertinente ed è uno degli argomenti che ritengo avvalorare la mia idea. Se fosse normale che una carta di debito si trasformi (per magia?) in carta di credito, non ci sarebbe ragione di attivare un servizio per ottenere ulteriore credito. La prepagata (o carta di debito) non è fatta per ottenere credito, ma per consumare quello che il cliente ci ha messo dentro.

    (thanks!)

  3. Tommaso Says:

    Ciao Aghost, io alla Tim ci ho lavorato e ti posso dire che il “fenomeno” del debito è abbastanza comune.
    Vuoi per le connessioni wap partite per sbaglio (disattivate sempre il wap automatico dal pulsante dell’operatore!!!), vuoi per una tariffa flat di connessione non partita, vuoi per chiamate internazionali più lunghe del previsto… fatto sta che la cosa capita spesso a tanti.
    Ma c’è di peggio.
    In caso di grandi debiti, superiori (se non è cambiato) ai 50€, l’operatore del 119 sarebbe obbligato quando tu chiami per informarti sulla “mancata ricarica”, a segnalare il tuo numero… il che vuol dire che dopo poco non solo non potresti più chiamare perchè sei senza soldi, ma neppure ricevere perchè hai il numero bloccato!
    Nel 90% dei casi (se non di più) il problema è di Tim e di una opzione flat che non ha funzionato, e in caso di connessioni a internet si fa molto presto a trovarsi anche con 200€ di debito…
    Per cui ti puoi immaginare… Non solo non puoi chiamare, non solo ti bloccano il numero finchè non ricarichi, ma non hai neppure colpa e non ti possono neppure dire l’importo del sottocredito!!!
    D’altra parte è vero che per certe connessioni e chiamate la tariffazione non è immediata, e maggiore è il costo di quel tipo di chiamata/connessione, maggiori sono le possibilità di andare in debito.
    Il mio consiglio è di usare sempre una seconda scheda per le connessioni internet, meno pratica forse, ma almeno non si corre il rischio di restare isolati!

    ciao a tutti.

  4. racchio Says:

    Ciao Tommaso, grazie per la risposta. Il problema di fondo, secondo me è che proprio perché si parla di una PREpagata essa non puo’ per definizione venire POSTpagata. Verrebbe a mancare la fondamentale differenza fra una prepagata ed un abbonamento (che non è il fatto di ricevere il conto a casa, come ha cercato di farmi credere una rimbecillita del 119). Se la TIM non è in grado di calcolare in tempo reale le connessioni non è colpa dell’utente e quindi non puo’ essere l’utente a pagare per un problema della TIM. Io non voglio che la TIM mi faccia credito, perché non posso garantire di onorare il mio debito. Per questo ho scelto una prepagata, altrimenti mi converrebbe di gran lunga un abbonamento. Paradossalmente, se non avessi già versato i 30,00 euro, avrei potuto tranquillamente buttare la scheda e, a detta del maresciallo dei carabinieri con cui ho parlato, non sarei perseguibile per il mio debito. Ma allora se la soluzione è non pagare o farsi annullare il debito…non si tratta di un vero debito! Per ottenere un credito dalla TIM esiste il servizio citato anche da MadMark che ha senso di esistere proprio sul concetto di prepagate che rivendico io. Su un abbonamento quale senso avrebbe?
    Trovo più che giusto che le telefonate in uscita siano bloccate quando il credito termina, è proprio la logica della prepagata, è quello che ci si aspetta da una carta del genere. Guarda per esempio la Postepay: il funzionamento è lo stesso: prima la carichi, poi la usi. SE cerchi di spendere una somma maggiore di quella contenuta sulla postepay, la transazione non va a buon fine. Ed è giusto che sia così. Il credito va elargito dietro presentazione di garanzie.
    Riguardo alla storia del wap automatico e del “tastino internet” sul mio cellulare è tutto disattivato (e infatti secondo me la scheda è stata clonata), ma purtroppo quest’affermazione non vale molto, è semplicemente la mia parola contro la TIM, e seppure io mi ritenga sicuramente più PULITO di quest’ultima…la mia parola vale quanto quella dell’azienda.

  5. Tommaso Says:

    Hai perfettamente ragione, volevo solo far sapere come si comporta Tim, ma pure le altre compagnie.
    Il fatto è che *tecnicamente* loro non hanno le informazioni sul traffico in tempo reale, e pertanto non possono tariffarti le spese secondo per secondo.
    Quei dati, cioè i kb scaricati li ricevono pian piano, ed è per questo che hanno problemi.
    Se tu guardi una pagina di un sito, scarichi pochi kb, ma che succede se hai emule acceso o ti guardi un video su youtube?
    Ecco che i kb diventano MB e che il tuo “debito” sale.
    Questo problema sarebbe facilmente aggirabile facendo tariffe a tempo e non a traffico!
    Ma loro temono di “rimetterci” visto che tutti si metterebbero a scaricare a tutta e loro esaurirebbero presto la banda disponibile!!! Di conseguenza ci sarebbero tanti altri utenti scontenti perchè nel tempo che loro hanno pagato per la connessione, non sono riusciti a navigare…
    Questo perchè gli investimenti sul potenziamento dell’infrastruttura languono…

  6. Cesare Says:

    Ciao.
    Vi ho trovati per caso, cercando esperienze analoghe alla mia e, mal comune mezzo gaudio, vedo che non sono il solo.
    Vi racconto la mia esperienza, cercando di abbreviarla per non tediarvi.
    La sostanza è che ho un bel nokia n95 8GB regalatomi da TIM con la possibilità di navigare wireless, che possiedo a casa e in ufficio.
    Visto che avevo sentito dire che alcune operazioni fatte da questo telefono usano il wap, ho deciso di aspettare ad usare la mia wireless e a giocare un po’ di più con il telefonino nuovo.
    Ho aspettato che il mio credito fosse esaurito, convinto che la cosa rappresentasse una sufficiente tutela nei confronti di costi eccessivi di connessione.
    Domenica scorsa, tra le 9.00 e le 9.10 mi sono collegato alla mia wireless di casa e ho giochicchiato un pochino, giusto 10 minuti. Tutto mi sembrava andare.
    Il giorno dopo ricarico, le mie solite 50€ che mi durano 1 1/2 mese. Dopo qualche minuto mi arriva il messaggio che mi dice di aver effettuato la ricarica e il mio nuovo credito è… ZERO.
    Anche io mi trovo costretto, in pausa pranzo, tra un boccone di panino e l’altro, a telefonare al 119. Mi spiegano di mandare un fax con la lamentela.
    Ah, il mio debito ammontava a circa 130 euro. Ora sono rimasto sotto di circa 70.
    Ovviamente se non mi tolgono il debito e mi riaccreditano i 50€ non intendo più ricaricare e ovviamente passerò ad altro operatore, a costo di perdere il numero!

    mah!
    Vi terrò informati, se vi interessa, sull’esito della vicenda.
    Ciao,
    Cesare

  7. racchio Says:

    @ Tommaso: Ciao! Forse i miei toni sono troppo incazzati e la mia risposta è passata per un attacco al tuo commento, e in questo caso ti chiedo scusa. Non volevo assolutamente attaccarti 🙂 Ovvio che ce l’ho con TIM e che mi sento truffato, ma questo è un altro paio di maniche. Quello che tu dici rispecchia perfettamente le risposte che ho ottenuto dai vari operatori del Call Center, ma a mio parere non quadra per il semplice fatto che se la TIM non è in grado di gestire un servizio da essa stessa offerto…non dovrebbe offrirlo :D. E non dovrebbe informare gli utenti con degli sms falsi (mi riferisco al credito che risulta essere 0, all’utente, ma che risulta essere molto minore a zero, alla TIM). Quando vado in rosso in banca la banca mi avvisa e così dovrebbe fare pure TIM. E non mi si venga a dire che non esiste un metodo per calcolare il debito perché non ci credo 😛
    In ogni caso ti ringrazio moltissimo per il tuo commento e spero che tu capisca il perché del mio tono stizzito! 🙂

    @ Cesare: Bella storia pure la tua! Mi interessa moltissimo sapere come si evolve, grazie! Purtroppo non riesco ad aprire il tuo sito oggi ma ci riproverò nei prossimi giorni, per sapere se scrivi di questa vicenda anche lì. Io nel frattempo poco fa sono incappato in una cosa che forse ci puo’ essere utile: la ADUC ha un modulo apposito per contestare eccessivi addebiti sulle connesisoni “ADSM card, ADSM Modem Usb, PC card, Internet Key” et similia. Non è PROPRIO il nostro caso, ma neanche tutt’altra faccenda. Nel documento c’è un punto di particolare interesse che credo si possa applicare anche al nostro caso:

    “il vostro comportamento e’ contrario a quanto previsto dall’art. 60 comma 2 del codice delle comunicazioni elettroniche, il quale espressamente prevede che “Le imprese designate soggette agli obblighi previsti dagli articoli 54, 55, 57 e 59, comma 2, forniscono le prestazioni e i servizi specifici di cui all’allegato n. 4, parte A, di modo che gli abbonati possano sorvegliare e controllare le proprie spese ed evitare una cessazione ingiustificata del servizio”.

    Cosa che si applica perfettamente al messaggio FALSO che mi informava che il credito STAVA PER terminare o a quello che posso ottenere richiedendo informazioni sul mio credito corrente tramite SMS o telefonata al 4916, che mi informa che il credito è pari a 0, quando è invece inferiore.

    Spero che quest’informazione possa esserti utile 🙂

  8. Cesare Says:

    Per quanto riguarda il sito, è semplicemente il sito della mia azienda, non si tratta di un blog… quindi non troverai nulla che si riferisca a questa storia.

    Ti terrò certamente informato sull’esito.
    Ad ogni modo io risolverò la questione cambiando operatore, se non ottengo ciò che ho richiesto… e spero di lasciargli il debito.
    🙂

  9. racchio Says:

    Grazie! Pare che l’opzione “cambio operatore” sia la più gettonata. Ad averlo saputo PRIMA di mollargli i 30 euro probabilmente avrei fatto anche io così (tanto non si tratta di un debito vero, quindi la TIM non avrebbe potuto fare molto contro di me). Visto che però i soldi glie li ho lasciati (e visto che ho anche una tariffa ottima), proverò prima con la richiesta di rimborso, e magari per fargli capire che se non pagano perdono un cliente farò partire contestualmente una procedura per portare il mio numero verso un altro operatore.

  10. Cesare Says:

    Ciao.
    Vi aggiorno sull’evoluzione della vicenda.

    La faccio breve.
    In via eccezionale (così dice TIM) mi è stato azzerato il debito e mi sono stati restituiti 35 euro (anzichè 50) della ricarica che ho effettuato quando il mio credito era negativo.
    Dicono che TIM non è in grado in tempo reale di fare il conto del costo delle connessioni dati (e anche degli SMS), ma solo delle telefonate.

    Secondo loro io avevo un minimo di credito che non mi consentiva di telefonare (quindi io ero convinto di essere senza soldi perchè non telefonavo, ma il credito c’era) ma mi ha consentito di fare la prima connessione (e di farne altre 25!!!).

    Cmq amen, anche non sono per niente soddisfatto.
    Ah, sono stato anche informato che non è plossibile bloccare il traffico dati sulla linea… quindi ogni volta che utilizzerò il mio telefono sulla wireless di casa o dell’ufficio stringerò le chiappe.

    Un’ultima notazione.
    L’unico modo per sapere quanto si è sotto è chiamare il 119 oppure andare sul sito tim e registrarsi per vedere il proprio traffico. Infatti il 4916 darà come esito solo che il credito è “pari a zero”… anche se si è sotto!

    in bocca al lupo a tutti.
    Cesare

  11. Sandro Santilli Says:

    Stessa storia e’ capitata oggi a me.
    Ieri ho trovato il credito esaurito sulla SIM (non la usavo da tempo), comprata ricarica da 20E e ricaricato.
    Oggi ricevo SMS di conferma avvenuta ricarica: nuovo saldo: 0 EUR.

    Chiamo il 119, e “Gabriella” mi spiega che ho un DEBITO di 44.73 EUR.
    Cosa ?! Un debito su una prepagata ?! ASSURDO !

    Sostiene che sul contratto da qualche parte c’e’ scritto ma boh,
    sinceramente io non ho mai visto contratti, e’ una PREpagata!
    Dice pure che e’ mia responsabilita’ controllare il debito sul sito
    o chissa’ dove.

    Beh, non ha alcun senso, non avrei una prepagata se volessi
    avere la menata di stare a controllare il debito.

    Ad ogni modo, dice “Gabriella”, siccome nessuno mi aveva mai
    detto nulla di questa cosa, mi chiedera’ un rimborso (lei) in via
    eccezzionale “ma la prossima volta non sara’ possibile”.

    Ma se a me non hanno detto nulla, e mi hanno preso 20 euro,
    non e’ un furto a tutti gli effetti ?

    Vorrei tanto andare a fondo alla vicenda e chiedere i danni.
    per il tempo che sto perdendo. Ovviamente bruciero’ la SIM
    appena la storia si risolve.. non ho intenzione di continuare
    a fidarmi di un’azienda che mi ha SEMPRE dato problemi di
    questo tipo. Se ce ne sono altre piu’ serie continuero’ ad usare
    un telefonino, altrimenti ne faro’ a meno.

    Puoi mandarmi gli indirizzi delle varie associazioni di consumo
    a cui hai mandato quella lettera per conoscenza ? Vorrei fare
    lo stesso.

  12. marco Says:

    stesso schifo anche per me. scrivo domani

  13. MarcoG Says:

    Stesso problema, ricaricati 30 euro e spariti in serata, ma cosa ancora più grave io NON ho navigato in internet. Il telefono aveva il blocco tastiera e dopo cena è arrivato un SMS di credito esaurito, controllando sul web risultano 10 connessioni da 3 euro (500kb), quanto basta per esaurire il credito… il telefono è un vecchio 3220 non ha neanche il modem, come è possibile che si sia collegato da solo? Io ritengo di aver subito un FURTO da parte di TIM e penso proprio che cambierò operatore, Grazie per l’attenzione Marco

  14. Stefano Says:

    Meno male che non sono solo..pensate che avevo preparato tutto per una settimana..la promozione col numero della mia ragazza (3 euro,per sicurezza ricarica di 6..) e maxxi alice 400 mb in 3 mesi
    Bene,tempo 2 giorni e misteriosamente non posso piu far nulla..
    al 119 mi viene risposto che sono sotto di 15 euro!Strano molto strano,dal momento che ho sempre utilizzato l’apn wap.tim.it..strano anche che sia in negativo! faccio il reclamo,sollecito..8 giorni dopo mi hanno ripristinato il credito,ma non tutto,eh no,l’hanno riportato a zero. Strategia invidiabile,dal momento che sono costretto a ricaricare nuovamente per poter fare qualunque cosa ora..aspettavo la fine della promozione per cambiare operatore,ora sono fermamente convinto di farlo entro una settimana Faccio notare che come utente dal 99 ero abbastanza affezionato al mio operatore,negli utlimi 2 anni è stata una delusione dopo l’altra

  15. Stefano Says:

    Ah giusto,anche a me hanno fatto capire che questo rimborso è una sorta di manna dal cielo,che per questa volta va così,ma loro non avrebbero nessuna responsabilità..

  16. Patrizia Says:

    Buongiorno a tt,
    io ho lo stesso problema di tt voi purtroppo il mio amonare non si limita a 15 30 o 50 euro, ma bensi supera i 2000 euro e con la precisione non mi è dato saperlo perchè gli operatori “non me lo possono dire”.

    Mi spiego meglio:
    Ho un web facile ossia con 20 euro per 30 giorni navighi su internet con connessione IBOX ovviamente il mio n95 8giga è settato per partire automaticamente su tale connessione. Visto ke qst ipo di ricarica la uso da più di 1 anno ho diversi giga accumulati in promozione (se non erro 6 e passa!), ieri mentre guardavo dei video su youtube la connessiane non so come quando e perche è passata wap senza nessun tipo di avviso.
    Controllando sul telefonino risulta che ho scaricata qlc come 54 mega e passa che facendo un conto rapido del costo connessione wap 0,04 a kb supera di gran lunga i 2000 euro.

    fatto sta che dopo un’oretta mi scollego e mi arriva un sms TIM chemi dice “Il tuò credito sta finendo” ATTENZIONE sta finendo no è finito! e pure su sta cosa bisognerebbe aprire un’altra discussione.
    Cmq la mia fortuna sta nel fatto che 3 giorni fa ho ricaricato 30 euro e che in media mi durano 1 mese, quindi non era possibile fossero esauriti.
    Chiamo subito il 119 e l’operatore mi dice che sono sotto di “parecchie centinaia di euro” che lui non poteva dirmi di più e che avrei dovuto richiamare il giorno dopo alla stessa ora per verificare con un operatore il mio traffico. Mi si è gelato il sangue, ma stavo tranquilla perche ero sicura al 100% che io non avevo fatto quella speasa in quanto Internet era coperto “largamente” fino al 15 giugno.

    Non convinta richiamo il 119 e stavolta mi aprono un reclamo ma ancora tt tace sull’importo e sul motivo.

    Per scrupolo di coscienza controllo il telefonino e …. troviamo che assieme alla connessione IBOX mi ha fatto anche connessione a Mobile TV che parte come wap per più di 54 mega. Qui non mi si è gelato il sangue qui mi è preso un infarto.

    Garzie a qst blog e a voi tt ora ho qlc notizia in più su come agire farò subito il fax andando direttamente ad un centro tim e chiederò il rimborso non solo del credito ma anche dei giorni web facile che sto perdendo, perchè inutile dirlo il mio telefono funziona solo per le telfonate in entrata.

    PS: anche sulle promozioni si potrebbe aprire un’altro bel capitolo. SE IO HO PAGATO LA PROMOZIONE WEB facile per 1 mese perchè se non ho credito non ne posso usufruire????

    Se ci sono altri sviluppi sui vs casi vi prego fatemi sapere Racchio hai gli indirizzi delle associazioni a cui hai inviato la lettera in concoscenza? I soldi te li hanno restituiti?

    Ciao Patrizia

  17. Claudia Says:

    ragazzi mi è successo giusto l’altro ieri…domenica ho smanettato su youtube sapendo di avere 40 mb di traffico wap come da maxxi blackberry e ho deciso di esaurirli visto che ogni mese che rinnovo l’offerta non li consumo mai. morale della favola per fortuna avevo pochi centesimi di euro residui, superati i 40 mega (ci vogliono con youtube piu o meno 30 minuti di connessione o anche meno), ha iniziato a scalarmi il credito e mi sono anche fatta inviare un autoricarica senza capire che stava andando in debito per colpa dei mega esauriti visto che il messaggio che erano terminati i mega dell’offerta mi è arrivato giusto…. 40 minuti dopo che erano finiti!!!!!!!! inoltre tim si è anche mangiata l’autoricarica….

    PERò…..

    Ragazzi non disperate le lamentale saranno state talmente tante che tim o meglio gli operatori del 119 sono organizzati e rapidi e fanno partire dal momento della segnalazione una procedura volta all’azzeramento del debito (il mio era superiore a 10 € percui non mi è stato detto l’importo esatto e nemmeno sul sito della tim ho potuto controllarlo) nel giro di 48-72 ore è assicurato l’azzeramento. Nel mio caso ci sono voluti 2 giorni e il debito mi è stato cancellato, in altri ho saputo anche di una settimana…in ogni caso SI DEVE PROCEDERE A SEGNALARE LA COSA AL 119 CHE, TRAMITE UN OPERATORE, FARà IMMEDIATAMENTE PARTIRE LA PROCEDURA PER L’AZZERAMENTO DEL DEBITO, QUINDI IN ATTESA DELLO STESSO NON VI RICARICATE IL CELLULARE ASSOLUTAMENTE!!!!

    spero di essere stata d’aiuto a qualcuno, io non ho avuto grane eccessive, ovviamente non avevo un credito considerevole sulla prepagata per cui il danno è ammontato a pochi euro (la sos ricarica).

    un saluto a tutti

  18. Mario Says:

    Vedo che non sono l’unico ad essere stato truffato dalla TIM…..Come molti di voi hanno gia’ scritto, anche a me e ‘ capitato di utilizzare involontariamente il traffico dati dalla SIM anziche’ dalla connessione wireless e magia…..TIM ti lacia navigare quanto vuoi e non ti dice assoulutamente che stai accumulando un debito. Gia’, sebbene tu povero utente pensi che al massimo puoi perdere solo il credito che hai caricato in precedenza sulla SIM….TIM riesce ad andare oltre: puoi tranquillamente continuare a usare il traffico dati e accumulare un debito, che puo’ cumularsi fino a migliaia di euro. A completare la loro truffa, perche’ di truffa a tutti gli effetti si tratta, TIM si limita a dirti che il tuo credito e’ esaurito (non che hai un debito!), in modo da far credere all’utente ignaro di tutto che tutti i soldi della prossima ricarica verranno accreditati. Una volta effettuata la ricarica, non rimane altro che vedersi beffati e scoprire che parte se non tutto l’ammontare della ricarica appena effettuata e’ stata usata per pagare un ipotetico debito di cui non si sapeva nulla fino ad un secondo prima.
    Posso capire che l’utente sia responsabile di aver effettuato un traffico dati dal suo telefonino anche se per errore, ma il comportamento volutamente omertoso di TIM di non avvertire l’utente che il credito e’ andato in negativo (ossia che la PRE-pagata si e’ miracolosamente trasformata in un abbonamento!) non e’ assolutamente tollerabile. Pur non essendo esperto di materia legale, penso che ci siano molte irregolarita’ nel comportamento di TIM. In primo luogo, l’utente non e’ mai stato informato della possibilita’ di andare in debito anche se si tratta di un servizio prepagato. Inoltre, il fatto di indicare che il credito residuo e’ esaurito (ossia nullo) anziche’ indicare che ha un valore negativo sembra essere una procedura volutamente attuata al fine di raggirare l’utente spingendolo a pagare il debito (di cui e’ completamente ignaro) effettuando una ricarica. Sorge forte il dubbio che, altrimenti, TIM non potrebbe in alcun modo chiedre all’utente di pagare un debito su una utenza che per contratto e’ prepagata.
    Spero che le associazioni dei consumatori e, in caso, le autorita’ di controllo competenti possano impedire al pu’ presto a TIM di perpetuare questa truffa ai danni dei loro utenti.

  19. mauro Says:

    A me è capitato di peggio, circa 8 mesi fà uscì il concorso della tim in cui mettevano in palio una fiat 500 (se nn l’avessi vinta mi regalavano delle suonerie da scaricare), non avevo mai partecipato a nessun concorso via sms e incuriosito mi son lanciato in questo, ricordo che avevo circa 2€ di ricarica. Quindi mandai un sms (gratuito) per l’accettazione alla partecipazione al concorso, dopo un minuto mi incominciarono ad arrivare una sfilza di sms a quiz ai quali io rispondevo nn sapendo ke ogni sms ke inviavo costava 1,20 €, in ogni caso sapevo che la tim, se andavo in debito, bloccava gli sms o le kiamate in uscita, così nn fù e mi trovo ancora da 8 mesi un debito di 160 €, ora la mia prepagata sta scadendo e nn so che fare perchè il mio numero mi serve.

  20. Beta Says:

    x Mauro: cambia operatore!il debito scompare e il numero ti resta!!!

    Titolo: 3 volte a meno 100 euro…adesso BASTA!
    inutile dilungarmi e ripetere cose già dette in precedenza…sono andato in 2 anni 3 volte a meno 100 euro e me ne sono stati rimborsati solo 60 (dopo 3 giorni di “agonia”)

    esperienza bruttissima e come al solito accaduta nei giorni meno opportuni…
    ero su di una piccola isola italiana e a causa del “credito” sottozero sono restato 3 giorni senza telefono…ero la per lavoro ed e-mail e chiamate erano indispensabili per me…ho dovuto arrangiarmi con le cabine telefoniche (che ormai è un miracolo trovare)…dovevo continuamente fermarmi con l’auto e chiamare alla cabina…3 giorni d’inferno quando dai per scontato di avere il telefono e rimani senza sei completamente fermo…
    l’operatrice si è anche arrabbiata con me in quanto ho chiamato 3 volte il 119…alchè non ci ho più visto…

    cmq il tutto è successo perchè la tariffa maxxi alice week non si è rinnovata velocemente…(ed è colpa mia??????)
    l’operatrice mi ha detto per l’ennesima volta che i server calcolano il traffico internet non istantaneamente e per avere i tabulati bisogna attendere 24 ore…
    in pratica i servet tim (e sto parlando della TIM non della compagnia anonima con un centinaio di clienti…) sono ritardati, sono probabilmente dei 486 di 20 anni fa…
    come cacchio fa un computer a calcolare un traffico WAP/WEB se non lo calcola all’istante???ci pensa sù con calma dopo la connessione???ma daiiii…qui ragazzi bisogna svegliarsi perchè o tim smette di fare la furba o merita di perdere tutti i clienti…cosa che a mio parere succederà in quanto adesso è da un pò che non ha più il monopolio e quindi dovrebbero smettere di fare i furbi!!!la gente non è scema!!!

    per quanto mi riguarda ora ho All inclusive Wind, 30 euro al mese (un terzo di quello che spendevo con TIM e non un centesimo in più!!!)…poi se a voi piace regalere soldi alla tim (come ahimè ho fatto anch’io, un pò per pigrizia ed un pò per abitudine)continuate pure…

    p.s.
    io questa vicenda l’ho scritta alla redazione delle iene, se avete voglia fatelo anche voi, se dovessero fare un servizio loro su questo fatto del credito sottozero sono sicuro che magicamente la tim darebbe una svegliata ai server pensatori e sognatori che si ritrova!!!

    ed allego qui sotto la foto di un server TIM di ultimissima generazione:

    e non me ne vogliate ma la butto sul ridere perchè qui c’è davvero da piangere!!!

    saluti

  21. anastasia Says:

    anastasia
    salve oggi ho scoperto di avere un debito di 360 e passa di euri con la mia PREPAGATA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ho sempre utilizzato maxxi alice 100 è non è mai successo niente
    tempo fà un gentile (spero di ricordarmi il nome)addetto tim, mi convice ad accedere alle offerte internet, inerenti a my tribù (maledetta)
    ho chiamato il 119 è mi ha raccontanto quello che ha detto a voi ,
    mi dovrebbero richiamare l’uff. competente per spiegarmi cosa fare
    vi aggiornerò

  22. anastasia Says:

    salve, la mia odissea è finita.
    Mi hanno azzerato il debito e riacreditato i 90 euri………(dopo 1 settimana e 5 telefonate molto urlanti)
    ora rifletterò sul da farsi in bocca a lupo a tutti

  23. racchio Says:

    Auguri Anastasia! Io devo dire che da un po’ di tempo non sto avendo problemi, ma la storia che ho raccontato qui non s’è conclusa come avrei sperato (però in compenso successivamente mi hanno rinnovato un servizio a costo zero anziché a 10€ per ogni rinnovo per 3 mesi successivi, quindi qualcosa ho recuperato).

  24. Giamp Says:

    Sono incappato anche io in questa pseudo truffa. Anticipo da subito che sono riuscito ad ottenere il riaccredito da Tim in una giornata (forse perchè l’importo era una sciocchezza) ricevendo un sms che mi comunicava la restituzione, ma ciò che conta è non sottostare ai soprusi di questa gente, che altro non fanno che studiare il modo di fregarti i soldi. Ho inviato un fax all’800600119 spiegando i motivi per cui ritenevo ingiusto il passaggio a debito e ovviamente di cambiare operatore se le mie ragioni non fossero ritenute valide.

  25. biagiolom@libero.it Says:

    Assurdo. Cellulare spento per batteria scarica. Lo metto a caricare dopo 10 ore, quindi lo accendo…credito esaurito per connessione dati. Operatore TIM. La battaglia ha inizio…

  26. doriana marchetti Says:

    Inaccettabile!! 5 giorni a Medjugorje……. telefono praticamente con linea assente …ho provato varie volta a connettermi ma purtroppo la risposta sempre la stessa ” nessuna connessione” TIM COOP VOCE mi hanno preso tutto quello che era in scheda e anche € 85 di debito. Io NON HO UN CONTRATTO A DEBITO, MA UNA SCHEDA PREPAGATA !

  27. Enrico Says:

    Avendo pattuito che “Il Cliente potrà effettuare chiamate con l’acquisto di traffico prepagato; esauritosi il traffico, salvo il caso di ricarica, sarà esclusivamente possibile ricevere chiamate in entrata”, allora in virtù di “Qualora il traffico effettuato dovesse superare l’importo del traffico prepagato disponibile, Telecom procederà all’addebito di tale differenza in occasione della prima ricarica”, si può configurare frode nell’esercizio del commercio (CP 515), data la sostanziale affinità di una carta telefonica prepagata con le cosiddette carte di debito, chiamate così evidentemente perché non sono carte di credito. Se poi vogliamo parlare di truffa (CP 640) essa consiste nell’ingenerare confusione tra due metodi di pagamento molto diversi, facendo credere che pagare in un modo o nell’altro sia del tutto indifferente, quando invece la maniera sarebbe logicamente una sola, la prima, caratteristica intrinseca di qualsiasi servizio denominato, per l’appunto, prepagato. Il diabolico sta nel fatto che nella scrittura di un contratto non è ammissibile alcun equivoco, soprattutto quando nessuno nega all’esercente, che è anche il redattore del contratto, il diritto di condizionare l’erogazione del servizio al rispetto di clausole, se non vessatorie, almeno poco vantaggiose per l’utente; ma una cosa è trarre profitto erogando un servizio, altra è trarre profitto erogando equivoci. Ora, cosa accadrebbe nel caso in cui, come sembra, fossero pattuite ambedue le condizioni? A mio modesto avviso esse dovrebbero annichilirsi vicendevolmente, rendendo l’accordo attinente alle modalità di pagamento del servizio semplicemente nullo; ma allora incassare l’importo della ricarica fino all’appianamento dell’eventuale debito, può ben configurare appropriazione indebita (CP 646).
    Le precedenti considerazioni non sono ultimative, anzi, sarei grato a chiunque avesse la compiacenza di correggermi se sbaglio.

  28. patriziaantonella Says:

    Io ho dato 150euro al garante della privacy per far scrivere il mio nome etc in modo corretto alla Tim…che dopo non solo non l’ha fatto perché me lo ha scritto su carta ma non informaticamente al punto che dopo un paio di mesi di servizio si sono resi conto che si erano proprio sbagliati..ed è stato un disservizio uno dietro l’altro e doprattutto economico, per capirci di quelli di cui ti sei lamentato ), arrivando addirittura ad un certo punto a sentirmi rispondere che non ero io etc….insomma
    il risultato è stato che mi sono ritrovata inchiodata dei servizi internet …negato l’accesso a delle mie e-mail da parte di google e addirittura da qualche settimana i miei due smartphone si sono configurati come due computer con tanto di utenti ed ospite ….per colpa di quelli della Tim che violando le leggi fondamentali cioè scrivere esattamente nome e cognome mi hanno in pratica creato un doppio profilo informatico e visto che forniscono i dati a tutti i gestori….riescono a creare problemi anche a quei gestori che rispettano la legge.
    morale la Tim sono delinquenti legalizzati!

  29. Mario Says:

    sta succedendo anche a mia figlia con Poste Mobile. Mi chiama perchè il credito si sta esaurendo…le faccio una ricarica di 50 euro …le arriva il messaggio che è arrivata la ricarica e dopo poco (avendo solo letto una email e chattato con whatsapp per una ventina di minuti) le arriva di nuovo il messaggio che il credito si sta esaurendo. Telefona al 160 di Poste Mobile e la informano che ha fatto 4 connessioni da 14…16…15…e 18 euro perchè il piano tariffario era stato bloccato e doveva attendere dalle 12 alle 24 ore pima di navigare.
    Il debito effettivo quale sarà ?
    Cosa posso fare ? avete un fax a cui inviare il reclamo ?
    Vi ringrazio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: