Non lo sapevo!

Ieri sono stato alla festa di compleanno di Agnese. L’invito prevedeva un dopocena in un locale chiamato Taus. Appena entrato nel locale ho subito apprezzato l’ambiente accogliente, ma mai avrei potuto credere che di lì a poco quel posto sarebbe diventato ai miei occhi MOLTO più accogliente!


Luci calde e un uomo sorridente ad accogliere i clienti. Tutto l’ingresso era tappezzato di vestiti e chincaglierie in vendita. Oggetti per appassionati di danza del ventre, ad una prima occhiata. Scostata una tenda rossa eccomi nel locale vero e proprio. Un ampio spazio dal tetto molto basso, con alcuni tavoli posti sul perimetro della stanza e comodi divanetti e cuscini su cui sdraiarsi. L’atmosfera era molto informale, ci si poteva tranquillamente togliere le scarpe, sdraiarsi sul tappeto…tutto in grande tranquillità. Salutati gli altri invitati mi siedo vicino alla festeggiata e comincio a parlare. Lei mi dice che purtroppo sono arrivato tardi, perché la ballerina s’è già esibita in uno spettacolo di danza del ventre e non sa se ce ne sarà un altro. Passano forse un paio di minuti, durante i quali aggiorno Agnese su alcune belle novità che mi riguardano e nella sala ricomincia una musica ritmata. Mi volto e noto che c’è una ballerina a volto coperto che si agita sinuosamente. Certo però…farla ballare seminuda, con i seni scoperti – penso – è un po’ di cattivo gusto. Meno male che ha i seni molto piccoli…molto molto…e che addominali…e che spalle…ma…

…è un ballerinO!

Mi volto verso Agnese cercando di contenere la grandissima gratitudine che provo verso di lei e le dico con toni pacati: “Ah, non sapevo che anche gli uomini ballassero la danza del ventre?.

La serata prosegue con un susseguirsi di esibizioni singole del ballerino e della ballerina del locale, alle quali s’accompagnano rispettivamente foto scattate dai cellulari del pubblico femminile e di quello maschile.

Più in là siamo stati invitati a prendere parte alle danze…e io ho ceduto all’invito, e per la prima volta in vita mia ho mosso il bacino seguendo il ritmo trascinante delle percussioni arabe in un locale pubblico! Non voglio sapere quante risate si siano fatte le ragazze nei paraggi…ma è stato divertente!

Dopo questo furoreggiare ci siamo rimessi a tavola e il ballerino ha chiesto di potersi sedere con noi (MA PREEEEEEEEEEEEEEEEEEEEGO!) e di poter assaggiare un pezzo di torta (MA ASSAGGIA TUTTO QUELLO CHE VUOI, TESORO! SARAI AFFAMATO E STANCO! MASSAGGINO??). Davvero un bel ragazzo, con un gran bel sorriso e due occhi profondi e dolci. Complimenti al DNA!

La serata s’è poi conclusa poco dopo, non prima che assistessimo ad una triste scena offertaci da una tunisina ubriachissima che, dopo essere tonfata a terra un paio di volte durante le danze, s’è avvicinata a noi biascicando una serie di parole e mostrandoci dove qualcuno aveva osata toccarla (e vi assicuro che vista la donna, ci voleva un gran coraggio per toccarla in quel posto!).

Qualche minuto di attonito silenzio dopo, eravamo fuori, saluti ed abbracci freddolosi, ringraziamenti per la bella serata e via a casa…pensando ad una persona con cui vorrei condividere una cenetta tranquilla in questo posticino!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: