Vento da abbracci

Poco fa ero in riva al lago, in una delle poche spiagge libere rimaste. C’era odore di lago e di erba. La luna che giocava a sparire dietro le nuvole mentre lo specchio d’acqua rifletteva la sua luce. E un vento freddo, di quelli che si fronteggiano solo con uno stretto abbraccio. Ho pensato alle persone cui voglio bene, mentre ero lì ed ho pensato in particolare a te, che però non lo sai e forse mai lo saprai. Ti ho pensato perché probabilmente sei la persona migliore che io conosca, con cui avrei voluto condividere quell’abbraccio. Perché sei fra le poche che possono apprezzare un momento del genere per quello che è. E perché mi manchi, seppure sia ben cosciente che se non ci sei più il “merito” è mio. Non vedo l’ora in cui tu possa superare il male che stai vivendo, non vedo l’ora di poterti abbracciare, senza paura di provocarti ancora più dolore. Ti voglio bene. Un bacio nell’etere…forse ne riceverai un’emanazione.

dedicato a M.M.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: